LA FAMIGLIA SALVATA DALLA MADRE

0

di Fr. Vincenzo Gaudio – Una violenta guerra si è scatenata contro l’Istituto familiare, sconvolgendolo totalmente.  Nessuno può ignorare questa triste realtà messa in atto con qualunque mezzo, anche quelli che apparentemente possono sembrare innocui, come il cinema, la radio, la stampa, la televisione, lo spettacolo, la letteratura, l’arte. Le stesse leggi adeguandosi alle istanze del cosiddetto progresso sociale hanno come obiettivo quello che si definisce emancipazione, mettendo in vigore leggi a favore del divorzio, dell’aborto, della contraccezione, della sterilizzazione, proclamate conquiste della civiltà moderna.

Il questo modo assistiamo, quasi inermi, allo smantellamento della famiglia sul piano umano e sul piano cristiano.

La famiglia, d’altronde, affascinata da facili miraggi di edonismo e di libertà, ha perduto il senso della sua missione fino a considerare superato lo stesso Sacramento del matrimonio sostituito con la libera convivenza. La santità del matrimonio è derisa, l’indissolubilità è considerata retaggio di una educazione superata, la fedeltà è messa in ridicolo.

I risultati e le conseguenze di questo violento picconaggio contro la famiglia nei suoi valori umani, spirituali, soprannaturali sono visibili da tutti: droga, violenza, figli allo sbaraglio, matrimoni infranti, famiglie distrutte, bambini privati della vita ancora prima di nascere, sfiducia, insicurezza, disperazione.

Innanzi a questo quadro molto triste e doloroso non dimentichiamo che la responsabilità è di tutti e di ciascuno e che a tutti e a ciascuno si impone l’obbligo di rimediare.

Quanto mai è necessario chiedere l’aiuto e affidarci alla Madre celeste. Ella ha conosciuto della famiglia le gioie e le pene, i lieti ed i tristi avvenimenti, la fatica del quotidiano lavoro, i disagi della povertà, il dolore delle separazioni. La purezza, l’umiltà e la generosità di Maria sono un modello di corrispondenza alla grazia. Si tratta di imitare innanzitutto il suo amore. La carità non si ferma ai buoni sentimenti: deve essere nelle parole, ma soprattutto nelle opere.

Se noi contempliamo la sua vita, riceveremo dal Signore la luce necessaria per divinizzare la nostra esistenza quotidiana.

Il nuovo numero di Maggio – Giugno puoi richiederlo gratuitamente telefonando allo 0824.990714

Share.

I commenti sono chiusi.